Massimiliano Mocchia di Coggiola

Massimiliano Mocchia di Coggiola si specializza in critica d’arte e museologia all’università di Torino. Scrive, dipinge e disegna. Si è trasferito a Parigi nel 2007 dove ha proseguito la sua attività di ritrattista, storico dell’arte e della moda maschile, di illustratore e giornalista per diverse riviste italiane e francesi (Arbiter, Dandy); curatore de L’arte di essere povero di Boni de Castellane e Filosofia del dandysmo di D.S. Schiffer (Excelsior1881), prefatore e illustratore dei libri di Ivano Comi (tra gli altri Il dandy e il samurai, George Bryan Brummell, Memorie incompiute di un esteta, tutti Stefanoni Editore), alcuni dei suoi scritti sono confluiti nel volumetto Dandy moderni (Stilemaschile Edizioni), mentre sue sono le illustrazioni del Trattato della Vita Elegante di Balzac (Piano B). Collabora in veste di stilista e art-director per i video musicali del gruppo rock La Femme. Si è specializzato nello studio e nella pratica del dandismo cosa che gli vale la copertina del libro I am Dandy (di N.Adams e R. Callahan, ed. Gestalten). Fuma, beve e fa pregiudizievolmente tardi la sera.