Stefano Andrini

Romagnolo di nascita e bolognese d’adozione, dopo l’esordio come dj in una delle prime radio libere, come organizzatore di eventi e come commesso in una libreria universitaria, ha virato, in maniera imprevedibile, verso il giornalismo a cui pensava fin da piccolo. Diventato professionista, per vent’anni è stato corrispondente di Avvenire e Radio Vaticana e coordinatore dell’inserto domenicale Bologna Sette. Poi il passaggio alla Voce di Romagna dove è stato direttore per un anno e mezzo. Attualmente si è scoperto scrittore, nel settembre 2014 è uscito il suo primo romanzo Te Reo (Sensoinverso edizioni).