I segreti della cucina dell’Emilia Romagna

Una terra di maiali e di sfogline. Di piatti poveri inventati da un popolo che non riusciva a mettere insieme il pranzo con la cena. Trasformati da cuochi coraggiosi in cover più orecchiabili (e, soprattutto, più digeribili) dell’originale. Di vini che fanno impallidire bianchi, rosati e rossi solo in apparenza più titolati mettendoli al tappeto per ko tecnico. “Emilia Romagna segreta in cucina”, curato da Stefano Andrini, racconta con lo stile del romanzo la grande epopea del mettersi a tavola che in regione non è mai solo una necessità ma anche un piacere. Chef, sindaci, comici, nonne, giornalisti: tutti insieme appassionatamente per ricordare ai lettori che l’Emilia Romagna del cibo emana fragranze diverse. Ma sotto il segno di un’unica grande griffe.

Pagine
n.d.
Codice ISBN
n.d.

Rassegna stampa

Più impenetrabili di quelli della politica e della camera da letto. Sono i suggestivi misteri legati al cibo e al vino. Che il libro "I segreti della cucina dell'Emilia Romagna" (Giubilei Regnani), curato da Stefano Andrini, svela per la prima volta.