La quarantena dei diritti

Le perplessità, i dubbi e le paure degli italiani nei giorni di quarantena. Alfonso Celotto indaga, con gli occhi di un giurista, la gestione della più incredibile e inaspettata emergenza dalla fine della guerra con milioni di italiani chiusi nelle proprie case. Il diario di un tempo che ci ha reso tutti più fragili, meno liberi e, in fondo, meno certi di vivere nel migliore dei mondi possibili, interrogandosi sul labile confine che divide la tutela dei diritti individuali e la salvaguardia della salute dei cittadini. Fino a che punto si può limitare la libertà personale in nome di un bene superiore? È stata rispettata la Costituzione durante i mesi di lockdown? Domande a cui l’autore cerca di dare una risposta e una spiegazione.

Pagine
131
Codice ISBN
978-88-33372-04-4
Prezzo
 14,00  13,30
Acquista online
Aggiungi al carrello